Previsioni di Borsa: il quadro tecnico su Piazza Affari

Scritto il alle 14:43 da [email protected]
Oggi voglio focalizzare l’attenzione sul mercato italiano, alla luce, soprattutto, degli ultimi eventi macro-economici che hanno tenuto banco nell’intera area euro.

I mercati azionari, spinti soprattutto dalle indiscrezioni antecedenti la conferenza della BCE, nella quale sono stati forniti tutti i dettagli sull’ ormai “scontato” piano di QE, continuano a mostrare forza, nonostante qualche presa di profitto degli ultimi giorni, che hanno portato ad inevitabili ritracciamenti sul breve termine.

Nell’intervento odierno, come appena detto, andrò ad osservare l’andamento del mercato domestico, ponendo particolare attenzione a due importati intervalli temporali: il medio-lungo ed il breve termine.

FTSE MIB INDEX /MEDIO-LUNGO TERMINE



Osservando il grafico sopra proposto sembra che stia per rientrare (anche se non è completamente rientrato) l’allarme dovuto al breackout della trend line inferiore del canale rialzista di medio-lungo termine. La storia recente ci dice che, dopo i minimi segnati a luglio 2012, il trend di medio-lungo sulla Borsa Italiana si è portato all’interno di un canale rialzista che ha visto i prezzi oscillare tra alti (molti) e bassi (pochi) fino ad arrivare fino ai 22.500 (area di max. di maggio-giugno 2014).

Successivamente, dall’inizio dell’estate 2014, la debolezza è tornata a fare da padrona e nel mese di ottobre 2014 i prezzi hanno fatto scattare un segnale di allarme molto preoccupante, dovuto alla rottura del lato inferiore del canale presente in figura sopra. Il quadro tecnico si è così deteriorato e molti investitori, che erano al rialzo sul medio-lungo, hanno preferito liquidare le proprie posizioni.

Adesso, grazie alla spinta indotta da Mario Draghi, le quotazioni sono tornate ad attaccare nuovamente il lato inferiore del canale e nelle ultime sedute abbiamo potuto assistere ad alcuni tentativi di rientro, anche se, sul time frame preso in esame, l’ufficialità l’avremo soltanto domani (chiusura settimanale).

Quello che voglio dire è questo: se tra domani, al massimo la prossima settimana, non riusciamo a tornare con decisione all’interno del canale disegnato in figura sopra, il quadro tecnico di medio lungo non potrà esser considerato positivo. L’allarme di cui ho appena parlato sarebbe, perciò, sempre presente.

Passiamo al breve termine, dove la situazione è del tutto diversa. 

FUTURE FTSE MIB / BREVE TERMINE



Sul breve termine, invece, la situazione è nettamente migliore rispetto al medio-lungo periodo. Per il momento sta dominando la forza, nonostante i fisiologici ritracciamenti che si stanno presentando nelle ultime sedute. Dal 15 gennaio l’indicatore Domanda-Offerta V3 si è girato al rialzo, a dimostrazione che i compratori sono entrati su questo mercato (vedi grafico sotto). Naturalmente ci stiamo riferendo al breve periodo, termine con il quale indichiamo movimenti di qualche giorno/settimana.

FUTUTRE FTSE MIB / INDICATORE DOMANDA-OFFERTA V3




Ritengo che gli attuali ritracciamenti sul mercato italiano possono rappresentare un’occasione rialzista per cogliere movimenti di breve termine. Naturalmente prima di entrare al rialzo sarà necessario avere conferma dai nostri Software, che condividiamo quotidianamente all’interno dell’area Premium su www.pd90trading.com, siano rivolti al rialzo.

Per concludere un focus sui supporti che il mercato potrebbe attaccare nel breve periodo.
Il primo supporto che ho identificato è sui 20.000 punti, livello dal quale sta passano sia il 23,6% di Fibonacci tracciato dal min. del 16/10 al max. del 28/1, sia l’area di massimo battuta i primi giorni di dicembre. 
Il secondo supporto, invece, l’ho potuto identificare intorno area 19.430, appena sotto il 38,2% di Fibonacci e concomitante con il max. relativo precedente.

L’operatività su questo mercato sarà dettagliata su www.pd90trading.com.



PD90 TRADING

la soluzione per chi opera in Borsa

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Malgrado però una valutazione a livello di multipli (price earning forward 12m) registra l’incr
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false f
  A nome della redazione di FinanzaNoStop vi auguriamo un sereno Natale in serenità a Voi
Una delle peggiori settimane degli ultimi anni, con i large traders in stato confusionale avanzato
Suona come una banalità. Le borse crollano e i consulenti non possono fare altro che dire ai pr
Finalmente fra sabato e domenica notte la legge di bilancio 2019 è stata approvata dal Senato. Fra
Un appuntamento al quale non posso assolutamente mancare ogni anno,  la nostra piccola fiammife
In questi ultimi mesi dell'anno, visto l'andamento decisamente negativo delle quotazioni di bitc