Stati Uniti vs Europa, torna la parità

Scritto il alle 11:49 da [email protected]

Per capire al meglio le dinamiche e la situazione dei principali mercati finanziari abbiamo paragonato nel grafico sottostante l’andamento dei principali indici usa e di quelli europei. Il calcolo è molto semplice, abbiamo effettuato una media della variazione percentuale di Dow Jones, Sp500 e Nasdaq (per avere il quadro lato-USA), e di DAX, Stoxx e FIB (per avere il quadro lato-Europa).
La linea blu rappresenta Wall Street, mentre quella rossa la Zona Euro.

Come possiamo notare dal grafico sottostante, indicativamente nell’ultimo anno solare, gli Stati Uniti hanno performato meglio tra Luglio ’14 e Gennaio ’15, mentre tra Gennaio e Maggio ad avere una forza relativa maggiore è stata l’ Europa.
PERFORMANCE STATI UNITI VS EUROPA

usa_vs_eur-indici-borsa

Da tale informazione possiamo percepire che in questo periodo gli investimenti si siano spostati dagli USA al vecchio continente, ma la forte instabilità che stiamo vivendo proprio in questi giorni a causa della situazione Greca ha riportato la situazione sulla parità… e questo ci fa presupporre che i grossi investitori stiano naturalmente aspettando l’esito della difficile situazione in cui si sta trovando l’area EU.
Nessuno può sapere come finirà tutta questa storia… ed il grafico sopra proposto è, a parer nostro, la prova concreta.
Per quanto di nostra competenza non crediamo che l’attuale crisi-greca potrà avere effetti devastanti come siamo stati abituati a vedere nell’ultimi anni (vedi crisi dei mutui sub-prime, fallimento Lehman Brothers, crisi del debito sovrano, ecc…), ma sicuramente sul breve-medio termine gli indici ne risentiranno.. doveroso, perciò, per coloro che come noi fanno trading sul medio e breve termine prendere atto di tale situazione.
A livello operativo, infatti, stiamo utilizzando una strategia molto conservativa, sia per quanto riguarda il mercato valutario, sia per quanto riguarda l’equity.

Per concludere uno sguardo al DAX che sta avendo un movimento, seppur negativo, molto interessante.
FUTURE DAX

dax-future

Osservando il grafico sotto proposto possiamo infatti notare come l’indice tedesco (DAX) sia “ben” incanalato nel canale ribassista di medio-breve periodo… il quadro è senza dubbio deteriorato e prima di veder tornare la positività è assolutamente necessario uno sfondamento verso l’alto della parte superiore del canale… che potrebbe riportare le quotazioni sul primo target dinamico naturale che si ottiene prendendo l’ampiezza del canale e proiettandola dal lato del breackout.
Operativamente l’analisi tecnica ci insegna che fino a quando i prezzi si troveranno all’interno del canale le operazioni da prediligere sono quelle ribassiste, vedendo così i rialzi come occasioni di vendita.

@Gabriele Cortigiani
Trader indipendente e co-fondatore del sito www.pd90trading.com

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Stati Uniti vs Europa, torna la parità, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Malgrado i venti di guerra, i mercati tengono bene le quotazioni, anzi, rimbalzano un po' anche se
Dopo un anno di lavoro ci si può sentire già pronti per nuove sfide, facendo scattare il desid
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha dato un segnale importante chiudendo e superando al rialzo il ga
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica es
Il mercato del lavoro è sempre più affollato da lavoratori  con contratti a termine. I giovan
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o te
Il Ftse Mib parte poco mosso ma per evitare di scivolare come ieri nella seconda parte della sedut
Una buona notizia e una cattiva tanto per incominciare, poi un'altra che possiamo catalogare sia