Piazza Affari ed il sorpasso su Wall Street (per ora)

Scritto il alle 15:05 da [email protected]
Oggi voglio focalizzare l’attenzione sul mercato statunitense che, da inizio anno, sembra aver perso la tonicità alla quale mi aveva così ben abituato. L’anno scorso, ad inizio 2014, successe la stessa cosa: indici USA deboli e mercati dell’area EURO più forti. Tutti, però, sappiamo come è andata a finire e come si è concluso l’anno terminato da poco più di un mese.

Dall’ immagine sottostante, rappresentativo il rapporto (spread) tra FIB e SP500, possiamo  chiaramente notare che dal 2000 fino a metà 2004 i listini azionari americani hanno performato più del nostro indice, successivamente dal 2004 al 2007 è stata Piazza Affari ad avere la meglio e, naturalmente, dal 2007 ad oggi è tornato nuovamente l’azionario USA a performare di più.

SPREAD FIB-SP500 LUNGO PERIODO


Proviamo adesso a “zoommare” l’immagine, focalizzandoci sul medio-breve termine…


SPREAD FIB-SP500 MEDIO-BREVE TERMINE



Come possiamo notare dal grafico sopra proposto da metà Gennaio Piazza Affari “sta facendo meglio” dell’ SP500 che, come vedremo successivamente, sta perdendo un po’ il suo smalto.

SP500



Da inizio anno le quotazioni dell’ SP500 si stanno trovando in congestione, mostrando difficoltà a superare area 2.050-2.060.
A livello operativo, fin quando la situazione resterà così, può esser interessante, in ottica di Spread Trading, dare maggior peso al FTSE MIB rispetto all’ SP500. L’anno scorso questa strategia ha reso bene, ma soltanto nel primo Trimestre dell’anno. 
Diversa, però, la situazione sul Dow Jones…
In figura sottostante possiamo notare come il DJ, dopo aver rotto al ribasso il Triangolo che ha caratterizzato la compressione dei prezzi sul medio-breve periodo, è riuscito a tornare all’interno del “pattern” e, successivamente, ha sfondato verso l’alto, generando così un nuovo segnale rialzista.

DOW JONES



Per concludere con i mercati USA passiamo al Nasdaq, che nell’ ultimo periodo sta formando un Triangolo caratterizzato da max. decrescenti e minimi allineati.

NASDAQ


Anche qui la situazione è piuttosto interlocutoria, i prezzi non riescono a prendere una direzione ben definita, trovandosi ancora in compressione.

Non ritengo che al momento ci siano rischi imminenti per gli indici azionari, nonostante le incertezze di Wall Street. I livelli di allerta che terrò sicuramente in considerazione saranno i 1.975 per l’SP500, 17.120 per il Dow Jones e 4.100 per il Nasdaq. Infine segnalo che dal breackout rialzista generato dal Dow Jones si può calcolare un primo target (al rialzo) intorno area 18.500, naturalmente per quanto riguarda il medio periodo.

Concludo ricordando che a Gennaio 2014 si verificò la medesima situazione, quindi, come dice il titolo di questo Articolo, è vero… Piazza Affari supera Wall Street… ma è doveroso aggiungere… per ora.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Malgrado i venti di guerra, i mercati tengono bene le quotazioni, anzi, rimbalzano un po' anche se
Dopo un anno di lavoro ci si può sentire già pronti per nuove sfide, facendo scattare il desid
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha dato un segnale importante chiudendo e superando al rialzo il ga
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica es
Il mercato del lavoro è sempre più affollato da lavoratori  con contratti a termine. I giovan
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o te
Il Ftse Mib parte poco mosso ma per evitare di scivolare come ieri nella seconda parte della sedut
Una buona notizia e una cattiva tanto per incominciare, poi un'altra che possiamo catalogare sia