Sarà il 2015 un anno al rialzo per il mercato italiano?

Scritto il alle 20:14 da [email protected]

Bentrovati e buon anno a tutti!
Posso dire che, a livello di Trading operativo, il 2015 inizia oggi… nonostante le contrattazioni siano avvenute regolarmente nella giornata del 2 gennaio.
Come anticipato nei Report precedenti e nella Video-Analisi uscita questo week-end ho ritenuto necessario NON operare durante le festività. Sappiamo bene che la liquidità, in questi momenti, è ridotta e basta guardare i volumi pressoché inesistenti sulle principali piattaforme di Trading per capire quanta poca partecipazione al mercato ci sia stata.

Adesso ripartiamo, con calma e pazienza, che sono le principali virtù di cui ha bisogno un Trader ed un Investitore di successo.

Piazza Affari inizia male questa prima settimana “completa” del nuovo anno (ricordo che i mercati saranno aperti tutti i giorni, compreso domani… giorno dell’ Epifania). Al ribasso, insieme alla Borsa di Milano che ha perso il -4,92% troviamo pure Francoforte con un -2,99%, Parigi con un -3,70%, Londra con un -2% e Madrid con un -3,45%.

Insomma… non male come inizio, ma cominciamo a parlare di operatività, prima di farlo, però, è necessario evidenziare degli aspetti importanti… in modo da poter esser allineati fra terminologia utilizzata e l’orizzonte temporale prefissato.

Continuerò ad effettuare operazioni di breve-medio termine che considero avere un periodo che può variare dai 2-3 giorni, fino ad un massimo di 15-20 giorni di Borsa aperta. Ritengo che, nella situazione attuale in cui si trovano i mercati, sia per me la condizione migliore per raggiungere le performance volute. I mercati, non solo azionari, cambiano in continuazione e se vogliamo guadagnare in maniera costante è doveroso stare al passo con i tempi. Fino a qualche anno fa operavo con orizzonti temporali più lunghi, ma questo, ad oggi, non è più possibile. Non sono l’unico a “pensarla” così, ma anche le grandi aziende. 

Fino ad un po’ di tempo fa, ad esempio, i piani industriali prevedevano un periodo che variava dai 5 ai 7 anni futuri. Adesso se va bene arriviamo al Triennio, ma nella maggior parte dei casi non si supera il Biennio.
I mercati sono cambiati e riuscire a prevedere quello che capiterà nel medio-lungo periodo è sempre più difficile…  per non dire impossibile. E’ possibile, invece, fare del buon trading e riuscire a operare su movimenti di breve periodo… almeno nella condizione attuale della situazione globale.

Iniziamo a riallenare l’occhio, dopo il periodo di pausa, sui grafici di Borsa.. in modo da poter avere un quadro chiaro della situazione e, nei giorni a venire, preparare un Piano di Trading redditizio.

Partiamo con il mercato tedesco, alla luce dei movimenti che hanno caratterizzato l’andamento dei prezzi nelle ultime sedute.. compreso il “tonfo” odierno.

FUTURE DAX



…continua su



VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Malgrado la sua giovane età, il BitCoin si è già reso protagonista di diverse avventure. È p
PREVISIONE Come da previsione scorsa tra venerdì e oggi, lunedì 20 Novembre 2017, sar
Piazza Affari. Inizio di settimana difficile per l’indice FTSE Mib, che dopo poco più di un’o
Guest post: Trading Room #265. Settimana difficile per la borsa italiana che però non va ancora a
Oggi incominciano da qui, dalla politica monetaria, gli amici di Machiavelli lo sanno già, la n
Nella trattativa sulle pensioni nessuno vuole la responsabilità di rompere la trattativa per cui gl
Analisi Tecnica Arrivianmo al supporto a 21900 dove tentiamo l'inversione con un hammer. Segnale
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. yy)[Base
T-1 [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: 15 minuti] T-1 [3-5 Giorni] (h. yy)[Base Dati: 15 minuti]
Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: 15 minuti] Velocità T-1 / T / T+1 / T+2[Base Dati: